Un pianeta sostenibile

data 22 Maggio 2017

Dal 22 maggio al 7 giugno, in tutta Italia, il primo "Festival dello Sviluppo Sostenibile", per far conoscere i temi dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite (come possiamo fare, concretamente, per salvare l'unico pianeta che abbiamo a disposizione?). Farfalle nella testa partecipa con 2 eventi all'Università di Udine, alla Casa delle Farfalle e a Naturama.

Dopo la sottoscrizione dell’Agenda 2030 e degli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs, nell’acronimo inglese) da parte dell’Assemblea Generale dell’Onu (settembre 2015), organizzazioni internazionali, governi nazionali ed enti territoriali, associazioni imprenditoriali e della società civile si stanno mobilitando in tutto il mondo per disegnare e realizzare politiche e strategie volte a conseguire i 17 obiettivi e i 169 target su cui tutti i Paesi del mondo si sono impegnati.

L’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), che riunisce oltre 160 organizzazioni e reti della società civile, ha promosso quest’anno il primo Festival dello Sviluppo Sostenibile, una grande manifestazione di sensibilizzazione e di elaborazione culturale-politica, diffusa su tutto il territorio nazionale. Il Festival rappresenta il principale contributo italiano alla Settimana europea dello sviluppo sostenibile (Esdw) e si svolgerà nell’arco di 17 giorni, dal 22 maggio al 7 giugno, durante i quali si terranno oltre 200 eventi (convegni, seminari, workshop, spettacoli, ecc.) per richiamare l’attenzione sia sui 17 obiettivi di sviluppo sostenibile, sia su dimensioni trasversali che caratterizzano l’Agenda 2030, dall’educazione alla finanza per lo sviluppo sostenibile, dagli strumenti per il disegno e la valutazione delle politiche alle modifiche degli assetti istituzionali per favorire le politiche per lo sviluppo sostenibile. Oltre agli eventi convegnistici, il Festival proporrà anche incontri con personaggi di spicco ed esperti in modo più informale, comprendendo anche attività culturali e di spettacolo (cinema, teatro, mostre, eventi enogastronomici, flash mob). Il Festival nasce per coinvolgere e sensibilizzare fasce sempre più ampie della popolazione sui temi dello sviluppo sostenibile, andando anche oltre gli addetti ai lavori. Il Festival è rivolto dunque sia agli operatori economici e sociali e agli esperti delle materie oggetto degli eventi, sia a tutti i cittadini interessati a conoscere o approfondire i diversi temi dell’Agenda 2030.

 

 

Giovedì 1 giugno
ore 17.00

Conferenza: Tutela della biodiversità e cooperazione allo sviluppo: le butterfly farms tropicali nei Pesi in via di sviluppo

Matteo Carzedda, dottorando Università degli Studi di Udine
Francesco Barbieri, Entomologo di Farfalle nella Testa
Marco Iob, Entomologo del CeVI - Centro di Volontariato Internazionale

Sala Tomadini / Biblioteca di Economia e Giurisprudenza - Università degli Studi di Udine
via Tomadini 30/a

 

Domenica 4 giugno
dalle 10.30, per tutta la giornata

Evento/bioblitz: Biodiversità sotto casa.
Cos’è la biodiversità locale e come fare per salvaguardarla?

L’evento si terrà nelle nostre due sedi di Bordano e Martignacco. Nel corso della giornata presenteremo il progetto europe “Let it grow” (www.letitgrow.eu), di cui siamo partner. Nel corso della giornata saranno poi organizzate delle escursioni nei prati adiacenti la Casa delle Farfalle e Naturama, in collaborazione con “Seme Nostrum” e con “GREF - Gruppo Regionale di eplorazione floristica”.

Casa delle farfalle, Bordano
Naturama, Martignacco

 

 

http://www.festivalsvilupposostenibile.it/
http://www.asvis.it/
https://sustainabledevelopment.un.org/
http://www.un.org/sustainabledevelopment/development-agenda/